<link href="https://assets.jimstatic.com/web.css.e1e41f2c9f7d4d7b18ca60a05779e7f8.css" rel="stylesheet"/>

Psicologia e Psicoterapia

Spesso si fa confusione tra varie discipline come la Psicologia, la Psicoterapia e la Psichiatria; in breve cerchiamo di capire qual è la differenza!

Lo psicologo è laureato in psicologia e, dopo aver superato l'esame di stato, può esercitare la professione di psicologo, ovvero può fare colloqui clinici mirati all’anamnesi, alla diagnosi anche attraverso l‘uso di specifici tests e può effettuare un sostegno, ma non può fare terapia.

Se la diagnosi effettuata necessita di un trattamento, la persona viene inviata allo psicoterapeuta il quale, oltre la laurea in psicologia o in medicina, ha frequentato una scuola quadriennale di specializzazione e ha imparato metodologie e tecniche specifiche per affrontare le varie problematiche e i vari disturbi che sono emersi in diagnosi.

La mia specializzazione, nello specifico, è Psicoterapia ad indirizzo Analitico Transazionale.

Questo modello mi consente di trattare la maggior parte dei disturbi di personalità e dell'umore in tempi sicuramente non brevissimi, ma di certo non infiniti, avvalendomi di uno strumento prezioso: il contratto.

Insieme al cliente si definisce il disagio, il problema e si ipotizza un obiettivo concreto da raggiungere e quando lo si è raggiunti la terapia si conclude o si decide di procedere verso un altro obiettivo.

Lo psichiatra, infine,  è un medico che si è specializzato in psichiatria e può fare diagnosi e trattamento della patologia attraverso l’uso dei farmaci, cosa che lo psicologo e lo psicoterapeuta non possono fare.